Bere per dimagrire: tutto quello che non sapevi!

Quando ci rivogliamo a degli specialisti per avere consigli su come migliorare l’aspetto del nostro corpo e le prestazioni sportive che possiamo sostenere, riceviamo preziose nozioni su come introdurre e mantenere una corretta alimentazione ma poco ci viene detto sull’integrazione dei liquidi. Un po’ per luoghi comuni è diffusa la teoria che bisogna bere circa 2-3 litri di acqua al giorno, ma meno diffuso è il sapere e come vanno introdotti correttamente nel nostro organismo. Così, quando decidiamo che è arrivato il momento di metterci in forma, ci procuriamo un bottiglione di acqua al quale ci attacchiamo tutto il giorno.. ma per quanti giorni? Quanto riusciamo a reggere questa monotonia?

Per non parlare poi di quanto è difficile per molte persone bere acqua in proporzioni corrette nelle stagioni più fredde, quando il senso di sete tarda a comparire. Per questo è buona abitudine introdurre una routine, ovvero imporsi amorevolmente delle azioni da ripetere quotidianamente finché questi gesti non diventeranno automatici.

Una regola fondamentale è anticipare il senso di sete, infatti non dovremmo mai avvertire la necessità di bere perché quando la avvertiamo abbiamo già sottoposto il nostro fisico ad uno stato di disidratazione. Può sembrare una banalità, d’altronde non avvertiamo un grande malessere, ma in realtà il nostro corpo se sottoposto al solo 2% di disidratazione subisce una perdita del 20% di energia fisica, con ripercussioni quindi anche nelle prestazioni sportive (oltre che quotidiane).

Ricordatevi di bere al mattino appena sveglie 300-500 ml di acqua: abbiamo infatti bisogno di reintegrare i liquidi persi nelle ore di sonno. E’ bene inoltre non bere durante i pasti, se non qualche sorso. Infatti il rischio è quello di dilavare i succhi gastrici e rallentare la digestione.

Durante la giornata ricordatevi di bere a piccoli sorsi per semplificare l’assimilazione dei liquidi. Se avete in programma un allenamento è importante bere 300-500 ml di acqua prima e 500 ml circa dopo: gli organi hanno bisogno di essere raffreddati.

Da non sottovalutare è la temperatura dell’acqua: al mattino va bene l’acqua fresca, ma durante l’arco della giornata l’acqua va assunta a temperatura ambiente o calda. Infatti l’acqua fredda contribuisce a scaricare le nostre energie, al contrario quella calda le rinvigorisce. Per questo è un’ottima idea in inverno introdurre nelle vostre azioni quotidiane una pausa thè durante il pomeriggio e una tisana rilassante la sera. Se potete evitate di zuccherare le bevande o prediligete il miele allo zucchero raffinato.

Un’altra avvertenza è scegliere l’acqua giusta, non tutte sono uguali! Preferite, se possibile, le acque conservate in bottiglie di vetro e non nella plastica. Controllate sempre nelle etichette i tre valori principali: il residuo fisso, il ph e il sodio.

Come dicevano gli antichi, in medio stat virtus: cioè, non esagerate con il bere! Bere 4-5 litri di acqua al giorno in condizioni normali (escludiamo chi sottoposto a un intenso allenamento o chi si trova in una condizione climatica specifica) rallenta la digestione e aumenta la pressione arteriosa. Attenzione!

Annunci

Un pensiero su “Bere per dimagrire: tutto quello che non sapevi!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...